domenica 22 novembre 2015

Modena 22/11/2015 Mi ero ripromesso di non scrivere più e invece, eccomi qui.... vecchi dolori chiusi, nuovi dolori aperti.... riflettevo stamattina mentre osservavo questo tiepido sole invernale.... Riflettevo chiedendomi se non si tratta di noi.... Si, dico, ma è mai possibile che dobbiamo lamentarci dando sempre le colpe a questo o quello? Non è per caso, che siamo noi, con il nostro modo di fare, ad attirare un certo tipo di persona? Chi mi ha letto in passato, sa a cosa mi riferisco..... Ho fatto una guerra, mi sono immerso nel mio dolore sino a ricoprirmi totalmente, ne sono uscito (indenne?) ed ora, guarda qui, mi ritrovo di domenica, alle ore 10,30 da solo, qui, alla mia scrivania, a scrivere e riflettere sulla solitudine.... Ho un'altra donna ora, la mia ex moglie è andata, lontana da me ma perennemente in guerra... Dicevo che ho un'altra donna ma...dove sta? Ah si, è a letto che dorme... Come al solito, ieri sera, sono andato a letto da solo, arrabbiato...Lei è rimasta di qua, ad ingolfarsi di film in tv....Credo sia venuta a letto tardissimo... Io invece, mi alzo presto, la mattina alle 6.00 sono già sveglio a rimuginare sui problemi, sulla mia naturale insoddisfazione, sui sogni ad occhi aperti e sul fatto che forse, mai sarò davvero felice.... Credo che in momenti come questi, debba trovare un modo per non farmi guerra da solo, si perché, comincio a ripensare al fatto di avere un figlio che ormai non vedo da quattro anni, ripenso al fatto di avere una figlia che da due anni non mi chiama più papà...A dire il vero, non mi chiama proprio....So, attraverso le parole di Alby, mio figlio sedicenne, che mia figlia ora lavora, si è fidanzata, si è comprata una macchina....Mio figlio dice che è serena.... Sorrido.... Ci hanno messo poco tempo a dimenticarmi, hanno addossato ogni responsabilità del fallimento di mio figlio e del mio matrimonio a me ed ecco che per magia, sono sereni, soddisfatti... Invece a me, è rimasta solo rabbia in corpo, che aumenta con la presenza della mia nuova compagna... Ho tentato di spiegarle che io sono un reduce, che provengo da una guerra in cui ho perso, una guerra che mi ha tolto il bisogno di amare e che mi impedisce di aprirmi totalmente...Che mi spinge ad essere schivo, ad aver bisogno di miei spazi.... Una guerra che mi ha fatto crescere la voglia di comunicare con le persone (per sentirmi vivo) ma che mi fa fuggire ogni volta che qualcuno tenta di esplorare la mia mente.... La mia nuova compagna non comprende....L'unica cosa che vede, è questa sua fottuta paura di perdermi e per salvaguardarsi cosa fa? mi controlla... Mette in discussione ogni cosa, dal semplice ciao che mando in posta a qualcuno, sino al bisogno mio, di esternare pensieri su FB.... Paradossalmente, non è gelosa di nessuno delle persone che nella realtà conosco....No, è gelosa di FB, del modo in cui io esprimo i miei pensieri, è gelosa del fatto che ho una pagina di poesie (Mr. Jhones) in cui molte persone che leggono si rispecchiano.... La mia nuova compagna sta compiendo uno sterminio nei confronti della mia anima.... Lei sa quanto sia profonda questa mia anima....Sa quanto sia legato a lei....ma non le basta, desidera che ogni cosa esterna venga eliminata con la convinzione che nulla mai, potrà farmi allontanare da lei...E non si rende conto invece, che questo è proprio il modo invece di farmi allontanare da lei.... Ora sono stanco, scriverò ancora in un altro momento. Buona domenica a tutti

giovedì 24 luglio 2014

Sono le 18,25 di un giovedi qualunque.... Non sono ancora molto preparato per scrivere senza farmi divorare dai tormenti....Ma oggi, è un giornmo speciale.... domani è il compleanno di mio figlio, l'unico che mi sia rimasto, quello che mi da la dimostrazione giorno dopo giorno, che è solo il sangue a legare gli affetti.... mi fermo qui però, non voglio ritornare a parlare di colpe, di passati remoti, di dolori.... Ognuno di noi fa delle scelte e, la vera forza sta nel continuare, nella consapevolezza che tutto deve proseguire.... Che dire.... A giugno dell'anno scorso, è venuta a vivere da me Anna, la mia nuova compagna...Con lei e solo grazie a lei, ho dovuto, per forza di cose, rivedere tutto..... Non potevo permettermi ancora di farmi divorare dal passato, dai sensi di colpa.... Ci siamo amati da subito e, la cosa stupefacente, è che non si è spaventata davanti ai miei problemi...anzi, sorridendo, con calma e dolcezza, mi ha mostrato i suoi...Mi ha dato un motivo per andare avanti.... E' stata forte, davvero.....Non le ho fatto passare un anno sereno....A volte, i fantasmi del passato ritornano ma, lei, resiste....ha superato la tormenta....Ed ora io mi sto facendo ricostruire..... Sono qui, davanti al pc, inconsapevole di cosa la vita mi riserverà ancora ma credo, di essere ancora capace di ricevere e dare amore....Questo è importante. Continuo come sempre il mio lavoro, mio figlio mi tiene impegnato costantemente e Anna mi costruisce la vita intorno....Ed io, egoisticamente me la godo. A proposito, ho deciso di scrivere un nuovo libro, ma non voglio fare un nuovo blog, lo voglio scrivere qui, come futuro anteposto al passato, voglio che ci legge, possa capire ogni parola di cio che scrivo, e può farlo soltanto conoscendo un passato di cui non voglio vergognarmi.... Ho gia in mente il titolo: La casa di Enny.... Tra pochi giorni, comincerò a descrivere i personaggi e ad imbastire la storia.... Interponendo, di tanto in tanto, alcuni miei pensieri sereni, tristi...chi lo sa... Vedremo come accadrà. Per ora, vi saluto e spero di vedervi in tanti....Devo ripèrendere pratica con il blog e cercare nuovi blogger da seguire e con cui stringere amicizia. A presto

martedì 8 luglio 2014

Ritorno.... ed è come se ritornassi da un lunghissimo viaggio.... Sono approdato e....Mi sento estraneo....Non riconosco più nessuno...E non ho voglia di sapere come sono andate avanti le altre storie.... Quello che è successo, mi ha invecchiato, mi ha defraudato di quella felicità a cui avevo diritto e che mi è stata negata... Ma oggi, non do colpe,credo che in tutti questi anni, abbia subito il ruolo che mi sono assegnato, quello di vittima... Oggi invece, credo che ognuno di noi abbia diritto di scegliere, scegliere anche le cose sbagliate....Devo solo trovare la forza e la capacità di rimanere saldo sulle mie scelte e non permettere a nessuno di rendermi triste..Si, ho imparato a lasciare andare le cose. Grazie a chi leggerà e a chi risponderà.... Io sono ancora qui,50 anni e un passato da dimenticare.

sabato 7 giugno 2014

venerdì 18 novembre 2011

Defraudato di ogni cosa....di ogni bene....
Dopo esserci accordati, davanti ad un avvocato, esprimo il desiderio di non voler pagare parte della casa se suo figlio fa la residenza li....mi sento ferito, offeso....
Lei accetta e Sto arrivando! Che deve accettare, dopotutto, mi ha lasciato per difenderlo da me, perche' io e solo io lo vedevo come un tossico....e certo....uno che smette di lavorare per fare il punkabbestia mica e' tossico....e comunque, se lui torna, ha 23anni, e' giusto che contribuisca alle spese....ma la mia ex moglie mi tranquillizza, dice che non ha bisogno lui....
Beh....lui e' li.....senza vergogna alcuna, con sua madre che si spezza la schiena, lui a casa, che dorme....non che mi importi molto, ma che io debba pagare la mia quota per farlo vivere bene...beh, questo no, non lo accetto....
Mi spiace per la mia ex moglie.....solo per lei.

domenica 23 ottobre 2011

siamo quasi a fine ottobre

A dire il vero, non mi interessa molto ricevere commenti o essere giudicato....Anche perchè chi giudica, credo sia l'espressione massima dell'ignoranza, visto che nessuno potrà mai comprendere il perchè un uomo o una donna faccia qualcosa....Si agisce e basta, è l'anima che lo vuole, la mente....
Sono passati due mesi dal mio distacco in famiglia, due mesi in cui mi sto aggrappando a tutto pur di non sgretolare ciò che rimane della mia esistenza.
ora, ho una casa nuova, sto acquistando pian piano i mobili nuovi, ho il mio lavoro e pochi, pochissimi interessi....Come se questi quindici anni di matrimonio e convivenza, mi avessero separato dalla vita reale....
pochi amici, poche cose da fare....
LA mia vita è sempre stata alzarsi, portare i bambini a scuola, rientrare la sera per cena e chiudermi il mondo alle spalle....
Poche persone venivano a trovarci, nessuno dopo la tragedia....Ora, dopo essere resuscitato, mi accorgo che riallacciare rapporti è davvero difficile, è come se fossi uno straniero arrivato in città da poco e, quando sentono che mi sono separato..."ah, mi spiace" DICONO E SI ALLONTANANO, COME SE AVESSERO PAURA DI SENTIRSI CHIEDERE AIUTO....
Oggi è domenica, una domenica come tante....
Sono andato a prendere mio figlio a casa ed è venuto a pranzo con me....
Sono rientrato nel pomeriggio e sono rimasto a casa solo, in compagnia di FB e di questo blog che sento sempre meno mio....
Stasera ho mangiato un piatto di spaghetti, ora scendo in cortile a fumare una sigaretta e poi, su in camera a guardare un film e da domani, si riparte....LAvoro e solitudine....
LA mia storia affettiva è peggio della mia vita....credo che dovrei darci un taglio sul nascere, non è quello di cui ora ho bisogno....Sono adulto, ho combattuto in tutti questi anni eppure, mi accorgo di avere più bisogno di affetto di chiunque altro....Affetto vero, di quelli che sono costantemente presenti nella tua vita e non a part time, che ti lasciano l'amaro in bocca ogni volta che rimani solo....
credo che dovrei imparare a vivere solo, accettare i miei pensieri e ricostruirmi da dentro e non dall'esterno, cercando in altre persone, cose che non potrò mai avere....
Per ora è così, se mi va, più tardi, dal mio letto, continuerò a scrivere qualcosa.

Buona notte

domenica 18 settembre 2011

nuova versione

Pensavo di cancellare il mio blog, oggi stesso....poi, mi sono riletto un pò di cose ed ho deciso di non farlo....Non desidero cancellare il mio passato.....
Comincia da oggi comunque, una nuova storia, un nuovo racconto....
In questi due anni, molte volte sono morto e molte altre mi sono sentito rinascere....Delusioni date e ricevute, fallimenti condivisi e altri no....
A dire il vero, questo blog si chiude con l'inizio delle ferie, quando mia moglie la porto al mare con i ragazzi....Io rimango qui, a lavorare, forse è un bene pensiamo, un pò di lontananza ci farà bene....Invece, i battibecchi erano sempre più frequenti, sino al giorno in cui non ricevo un semplice, banalissimo sms...."Ritieniti libero"
non ho avuto voglia di controbattere, di dissentire....E' stato come sentirmi rinascere, come liberato da un peso che ormai non mi faceva più vivere....
Ho dedicato questi ultimi anni alla gestione di un dolore che non avrebbe mai dovuto appartenermi....
Mio figlio (quello di mia moglie) ha fatto delle scelte, scgliendo anche quando io potevo o non potevo essere padre.....MA queste scelte, continuano a farlo sbagliare e, non so se ora, la scelta di mia moglie, di chiedere la separazione, sia per il fatto di lasciarmi andare, solo per potersi sacrificare per quel figlio che orami, di figlio, non ha più nulla....
A 23 anni, è il concentrato di sbagli e danni che difficilmente si potranno sistemare....Mia moglie ne è cosciente e mi piace pensare che la sua decisione di lasciarmi sia solo per tutelare anche me......
A dire il vero, ne sono lieto....Ho sempre preferito vivere, poichè non contemplo nella parola "VITA" la tossicodipendenza e non condivido nemmeno il pensiero di chi vede questo dramma come una malattia da curare,....
Mi vergogno a dirlo, ma ho passato per ora, i due mesi più belli della mia vita.....
Spero solo che quell'amore, che coltivo nel cuore, si possa realizzare e spero che l'amore per mio figlio naturale e dell'altra mia figlia(adottata) che amo tanto, mi possano rendere un uomo migliore.....
Passo le giornate ora, al telefono, a parlare con chi non mi ha mai abbandonato, chi nel silenzio mi ha semplicemente ascoltato sopportando le crisi di dolore che spesso mi hanno fatto diventare cattivo....
Uno di questi giorni, comincerò a parlare di lei....
Sapete una cosa? Improvvisamente, da quando mia moglie ha chiesto la separazione, mi rendo conto di non conoscerla, di aver amato solo un'idea di donna che invece è morta sei anni fa, insieme alla tragedia che ci ha travolto....
Credo che il suo insistere a vedermi come un nemico, abbia ucciso ogni sentimento per lei, credo che il mio desiderio di recuperare un rapporto, fosse solo per il bene dei ragazzi.....Ora lo so, che il mio cuore è sempre stato rivolto (credo sia naturale) ad un'altra persona, che non potrà mai condividere con me la mia vita, ma che per me è stata ed è tutt'ora importante.....
ogni tanto ci si vede, si parla, ci si racconta e ogni volta diventa più difficile separarsi....non so quanto potrà durare, ma so che i suoi occhi mi hanno dato la forza di cambiare, di diventare migliore....
Per questo ho accettato (senza sentirmi ferito nell'orgoglio) di smetterla di pensare ai ragazzi come ai miei figli....Me lo hanno detto in tanti, in troppi.....LA stessa comunità ha creato un punto di rottura, incurante del dramma che andava ad aumentare...Come unico scopo, avevano la salvezza del ragazzo....Ora, che questa salvezza non è più raggiungibile, la comunità se ne lava le mani, hanno contribuito a distruggere un nucleo, coprendo menzogne e infamità nei miei confronti......Ora, sono solo il capro espiatorio....Accusato di aver massacrato di botte per 15 anni il ragazzo, accusato di non aver mai dato affetto....Mia moglie, ha continuato a guardarmi, per tutti questi anni, come un mostro....Sapeva che non avrei mai potuto fare ciò di cui sono stato accusato (da un tossico)ma è suo figlio che lo ha detto, è suo figlio che ha bisogno di aiuto.,....Io, da mostro, posso ricostruirmi una vita e lei, può fare rientro nella famiglia del marito defunto....Non si aspettava altro....
Come ultima devastazione, c'è stato l'incontro con l'avvocato, le ultime infamanti accuse ed il raggiungimento di un accordo con cui liquido la mia storia ed il mio passato con 1.100 euro al mese di mantenimento....Ho ottenuto che suo figlio non si avvicini mai più a mio figlio (sino a quando non dimostrerà di essere una persona degna di essere definita tale) ed ho ottenuto che mio figlio non potrà trascorrere le vacanze con la famiglia di appartenenza del ragazzo in questione.....
Sono soddisfatto e felice.....Solo un pò di amaro in bocca per come tutto è finito....per il dolore che sicuramente trasformerà i miei atteggiamenti.....Ma accanto a me, ho lei, la mia vita e spero che non finisca mai....

Buona vita a tutti